Informativa

Le Discipline Naturali non Convenzionali, ricordiamo, non hanno alcun obiettivo terapeutico dal punto di vista della medicina tradizionale (allopatica) e non rientrano in nessuna delle attività caratteristiche della professione medica. Non consistono nella espressione di diagnosi o nell’informazione di una prognosi o in riferimento a malattie o disfunzioni del corpo o della mente, in atto o probabili, nonché nella prescrizione di terapie e pratiche di prevenzione o nella manipolazione del corpo umano sempre a scopo curativo o preventivo secondo la medicina convenzionale.

Il professionista di Medicina Naturale e non Convenzionale non consiglia mai la cessazione di terapie in atto di nessuna fattispecie, indicando di rimanere sempre sotto check up medico in quanto non si sostituisce allo stesso. L’intento delle discipline di Medicina Naturale è quello di aiutare a ritrovare l’equilibrio vitalizzante della salute e a condurre una vita brillante. Il termine “Recupero della salute”, quando utilizzato, va inteso come sinonimo di trasparenza, situazione di benessere, riequilibrio energetico vitale. Il termine “Cura” è invece inteso come premura, sollecitudine, impegno e attenzione nei confronti della persona considerata in termini olistici.

Cosa sono le discipline Bio-Naturali e quali sono le finalità?
La finalità e lo scopo delle Discipline Bio-Naturali sono quelle di apportare a chi le riceve rilassamento e serenità e migliorare lo stato di energia vitale per essere in armonia con se stesso, con il cosmo e l’ambiente circostante.
Le Discipline Bio-Naturali non sono assolutamente pratiche mediche e che nulla hanno a che fare o vedere con le competenze impiegate dagli operatori sanitari.

 

  • L’operatore in Discipline Olistiche non garantisce di far guarire
  • L’operatore in Discipline Olistiche non effettua valutazioni mediche ma valutazioni energetiche
  • L’operatore in Discipline Olistiche non fornisce farmaci
  • L’operatore in Discipline Olistiche non costringe o consiglia di interrompere la somministrazione di farmaci
  • L’operatore in Discipline Olistiche è vincolato al segreto professionale
  • L’operatore in Discipline Olistiche tratta le persone che glielo richiedano in modo obiettivo, senza distinzione di sesso, di religione, di razza, di paese di provenienza o di dottrina politica
  • L’operatore in Discipline Olistiche non fa svestire i pazienti, a meno che questo non sia strettamente richiesto dalla disciplina applicata
  • L’operatore in Discipline Olistiche che esercita su minori o disadatti ha il dovere di richiedere il consenso scritto di chi esercita la patria potestà o del tutore legittimo
  • L’operatore in Discipline Olistiche consiglia all’utente in caso di dubbio di esporre il proprio problema al medico curante