Metodo Mario Totti 1- Pulizia dell’Aura

AURA, ENERGIA UNIVERSALE, DIMENSIONE SPIRITUALE CON IL PENDOLO E LE TECNICHE MEDIUM
tramite il Metodo Mario Totti

Il metodo Mario Totti nasce 40 anni fa, quando la volontà del creatore di capire se ci fosse qualcosa di diverso oltre la vita di tutti i giorni, ovvero se ci fosse una dimensione invisibile, un aldilà, che, non solo per fede, potesse essere accessibile perché sentito e misurabile. Questo percorso, volto ad interagire con le dimensioni ultraterrene, passa attraverso la iniziale pratica della rabdomanzia, registrandone con strumentazione elettronica tutti gli effetti, per sfociare successivamente nella radioestesia, con cui vengono da lui meglio specificate ed estese anche le dimensioni metafisiche.
E’ però dall’incontro con i Chanellings che si ha una svolta significativa nella ricerca di Mario: da qui egli sperimenta progressivamente tutto ciò che ha appreso, su se stesso e su chiunque chiede il suo aiuto ed intervento e si palesano le interazioni e gli aiuti delle Guide e degli Esseri di Luce, veri Amici ed ispiratori dell’attività di Mario che lo portano a protocollare il Metodo che oggi è disponibile e alla portata di tutti coloro che chiedono di apprenderlo.

Grazie all’utilizzo iniziale di   strumenti come il pendolo e il biotensor, e, successivamente, anche solo con attività di channeling, secondo i Talenti che ciascuno manifesta strada facendo, si incomincia a lavorare sulla propria Aura, ovvero ad interagire nelle dimensioni fisiche, eteriche, emotive, mentali e spirituali, al fine di correggere o cambiare tutto quello che pensiamo di dover migliorare di noi stessi e delle condizioni, spesso problematiche, della nostra vita.

La cosa meravigliosa è che tutto ciò che si apprende e si sviluppa con il Metodo Mario Totti può dall’allievo essere utilizzato nei confronti di  altri, a condizione che venga espresso in modo esplicito il proprio consenso, principio sempre ed assolutamente inviolabile, a qualunque livello di evoluzione e conoscenza l’allievo stesso sia arrivato.

Inoltre, da subito, si impara ad interagire tanto con gli Esseri sia incarnati che non, senza timore alcuno, perché si dispone delle conoscenze e degli strumenti adeguati; presto ci si rende conto del proprio potere, sebbene lo stesso debba essere esercitato con molta umiltà e consapevolezza.
Quando si arriva ad un certo livello delle necessarie esperienze sull’Aura, tramite la pratica continua, il contatto con l’Energia Universale e gli Esseri di Luce , le Guide ed gli Angeli, che da subito sono al nostro fianco per aiutarci e spronarci, diventa via via più intimo e personale, si diventa sempre più autonomi e capaci, fino a riuscire a prendere coscienza di CHI siamo e di quale MISSIONE terrena e metafisica siamo incaricati dall’ordine cosmico.