La creazione del nostro universo planetario
Blog

UNA VISIONE E UN MESSAGGIO SUL FUTURO DELL’UOMO

AL RISVEGLIO, UNA MATTINA…

In questo momento storico della vita di questo pianeta, sto vivendo una nuova melodia sensoriale. Laddove il futuro spaventa, perché incerto e, in alcuni momenti, oscuro, riesco a vedere oltre. C’è da immaginare che la mia visione sia paragonabile all’effetto che fa un sasso gettato nell’acqua, che crea dei cerchi che pian piano si estendono verso la riva.
La creazione dell'universo fisicoEcco, il mio pensiero è così: va oltre.
Per la maggior parte delle persone, il futuro non esiste. Temono di non avere più la possibilità di vivere, ma la Fonte Divina ha lasciato all’interno della rete, depositata al centro del pianeta, la Verità: la storia del passato e la costruzione del presente, strutturato in modo che questi umani possano nuovamente mirare a una destrutturazione di quella parte oscura che il corpo mantiene da millenni. Poter creare di nuovo una materia di eccellenza, nella cui intera struttura la Fonte Divina possa interagire senza ostacoli per creare un futuro meravigliosamente nuovo. Ed è proprio seguendo le tracce lasciate in questa rete, io posso vedere come sarà.
Anche se in questo periodo buio mi sono lasciata andare a timori, a rabbia e, in alcuni momenti, alla paura, ora ho compreso che erano sentimenti necessari, per ripulirmi da tutto ciò che l’umano finora ha generato per bloccare, sotto l’influsso continuo e costante dell’oscuro. Oscuro che ormai è penetrato nella sanità, nello Stato… ma – cosa che fa maggiormente paura – anche nei singoli umani, selezionandoli ed entrando nelle loro menti per generare la pandemia, staccando ogni loro sensore di positività e sostituendoli con dei micro-chips oscuri.
L’umano teme il vaccino e teme tutte le imposizioni che provengono dall’azione dell’oscuro, ma non ha ancora compreso che proprio dentro di noi, nella nostra scatola cranica, sta la manipolazione diretta della parte più nera dell’oscuro.
Aiutiamo i nostri simili a guardare oltre. Non voglio entrare in polemiche o in discussioni puramente umane, preferisco diffondere il pensiero più puro di una serenità mai raggiunta sinora su questo pianeta. Ritornare agli albori, quanto come si dice, il Big Bang ha generato tutto, compreso questo pianeta: un piccolo ovulo penetrato da un piccolo spermatozoo, che ha generato miliardi di esseri viventi, che poi a loro volta si sono compattati in un’energia straordinaria dando a lei un nome unico: “Uomo”.
Oggi la mia mente è chiara, non ha più tabù, vola sulle ali di una sinfonia energetica straordinaria. Qui posso percepire tutti gli esseri viventi e collegarmi con l’energia della Fonte. Riesco a comunicare telepaticamente con una facilità che a tratti mi spaventa, positivamente… Vorrei rimanere in questo stato di beatitudine cosmica all’infinito, ma so di non essere giunta qui per oziare, bensì per risvegliarmi e aiutare gli altri al risveglio.
Quindi, questa mattina, alla mia mente al mio corpo io dico: “La pace, l’armonia e l’equilibrio siano con voi, Esseri supremi!”

(Rif.: ESPIRA B007)